Sei in: Resine Siliconiche

    Resine Siliconiche

    resine siliconiche

    Le resine siliconiche sono polimeri a peso molecolare relativamente basso con una struttura tridimensionale a catena ramificata. Con un'eccellente stabilità termica, le loro numerose proprietà li rendono adatti all'uso come leganti in pitture, vernici e prodotti impregnanti.

    Che cosa sono le resine siliconiche?

    Le resine hanno strutture molto varie a seconda della quantità di gruppi T trifunzionali o talvolta di gruppi Q quadrifunzionali che vengono introdotti nel polimero durante la produzione. 
    Si possono distinguere due tipi di resine: resine metiliche e resine metilfeniliche.
    I gruppi metilici conferiscono idrorepellenza, proprietà di rilascio e durezza superficiale. I gruppi fenilici conferiscono resistenza alla temperatura e agli agenti atmosferici, soprattutto agli agenti atmosferici, radiazione UV, flessibilità alle alte temperature e compatibilità con i prodotti organici. 
    Tre tipi di gruppi reattivi consentono invece alla resina di reticolare.
    • I gruppi idrossilici sono il tipo più comune. Consentono la reticolazione mediante una reazione di condensazione a temperatura ambiente sia in presenza di un catalizzatore che in sistemi alcalini. L'uso di un catalizzatore e di temperature più elevate, soprattutto nel caso delle resine metilfeniliche, generalmente accelera la velocità di indurimento.
    • I gruppi alcossi si idrolizzano per dare gruppi idrossi a temperatura ambiente e in presenza di umidità. La polimerizzazione avviene quindi come sopra. Queste resine sono più stabili se conservate.
    • I gruppi vinilici reagiscono a temperatura moderata mediante una reazione di addizione in presenza di platino, come negli RTV (vulcanizzazione a temperatura ambiente), o talvolta ad alta temperatura in presenza di perossidi come negli HCR (gomma termoindurente).
    Le resine sono generalmente disponibili diluite in solventi alifatici o aromatici, emulsionate in acqua o diluite in polimeri siliconici per ridurne la viscosità.
     

    Proprietà della resina siliconica

    • Dopo l'essiccazione e la reticolazione, le resine formano film flessibili o rigidi, termoindurenti o termoplastici che conferiscono notevoli proprietà alle superfici trattate.
    • Stabilità al calore: le resine offrono una protezione efficace a temperature costanti fino a 250 °C e possono resistere all'esposizione a temperature di picco fino a 500 °C per brevi periodi di tempo.
    • Resistenza all'ossidazione
    • Buone proprietà dielettriche, anche a temperature fino a 250 °C, rendendoli ideali per l'uso in prodotti di isolamento elettrico ad alte prestazioni.
    • Ottime caratteristiche di idrorepellenza
    • Proprietà distaccanti.

    Usi delle resine siliconiche

    Le resine metilsiliconiche  si utilizzano per formulare prodotti distaccanti per molte sostanze termoplastiche, termoindurenti o elastomeriche come il PU. 
    Le resine vengono utilizzate nei PSA (adesivi sensibili alla pressione) come adesivante
    L'industria delle vernici è uno dei principali utilizzatori di resine siliconiche come leganti per migliorare la resistenza al calore di vernici e intonaci. Inoltre vengono combinati con resine organiche per formare miscele di resine poliestere-silicone adatte ai processi continui di pre-rivestimento o al cosiddetto coil-coating. 
    Le resine siliconiche vengono utilizzate anche nelle applicazioni di impregnazione e isolamento elettrico: forniscono un'efficace protezione contro gli agenti atmosferici e le alte temperature. 
    Nelle applicazioni di distacco industriale e di distacco dallo stampo, in cui vengono spesso utilizzati oli siliconici, l'uso delle cosiddette resine prolunga la durata dell'agente distaccante. I siliconi metilfenilici vengono utilizzati per produrre rivestimenti antiaderenti permanenti che resistono alle alte temperature per applicazioni in cucina. Speciali resine siliconiche vengono utilizzate nel trattamento idrorepellente dei materiali edili, delle facciate e nel consolidamento dei monumenti antichi.
    Nel rivestimento distaccante di carta e pellicole uno strato molto sottile di "composto di resina" viene rivestito sul substrato. In realtà questi composti complessi contengono oli reattivi, reticolanti e un catalizzatore che polimerizzano per conferire al rivestimento una struttura simile alla resina.

    La resina per vernici viene usata come additivo nella fabbricazione di isolanti rigidi o elastici, di vernici ad alta temperatura anche alimentari, di polish, detersivi e brillantanti. Le vernici siliconiche contengono resine siliconiche e, grazie alle loro proprietà, sono in grado di proteggere e isolare dielettricamente fino ad altissime temperature.

    Le resine e vernici siliconiche Elkem (ex Bluestar Silicones)

    • L'ESPERIENZA: ELKEM (EX BLUESTAR SILICONES) è uno dei primi cinque produttori mondiali di silicone ed opera sul mercato dal 1954.

    • L'INNOVAZIONE: ELKEM (EX BLUESTAR SILICONES) è costantemente impegnata nella ricerca e lo sviluppo di prodotti all'avanguardia.

    • L'ASSISTENZA TECNICA:ELKEM (EX BLUESTAR SILICONES) garantisce un supporto costante grazie ai suoi laboratori e alla sua rete vendita.

    • LA QUALITÀ: ELKEM (EX BLUESTAR SILICONES) oltre ad ottenere per i suoi prodotti le omologazioni MIL - NATO - EDF - PMUC -FDA - DVGN certifica la sua qualità con ISO 9001.

    Come si utilizzano le resine siliconiche

    Mercati
     
     

    Applicazioni
     

    Scegli tra i seguenti prodotti:

Siliconi Italia S.r.l. 
a socio unico 

Via Risorgimento, 29
35010 Limena - Padova - Italia
Tel. +39 049 8848001
Fax. +39 049 8848069

P.I. e C.F. 04986080283
N. Rea PD - 433879
Cap. Soc. €100.000 i.v.

Informazioni Legali

Condizioni di vendita
Copyright prodotti e loghi
Redazionali e stampa
Informativa Privacy
Informativa Cookies

1,48 sec.