Mastici Siliconici

I mastici siliconici ono elastomeri siliconici monocomponenti trasparenti e colorati, a basso modulo, destinati alla realizzazione di giunti di tenuta e/o di incollaggio con adesione eccellente su tutti i materiali da costruzione porosi e non porosi.

I mastici siliconici reticolano a temperatura ambiente in presenza dell’umidità dell’aria, formando un giunto morbido, ad elevata elasticità, resistente a movimenti in servizio continuo dell’ordine del ±25 - 50% in un ampia gamma di temperature.
Il mastice siliconico si presta all'utilizzo per alte temperature, è una pasta sigillante inattaccabile ed inalterabile dagli agenti atmosferici, dalle temperature estreme e dall’ozono.

Sono autoaderenti e se applicati in modo appropriato, non si restringono, non si screpolano e non si sgretolano.

Come utilizzare i mastici siliconici

Le superfici da sigillare dovranno essere pulite, asciutte e prive di polvere o altri contaminanti che possano nuocere all’adesione del silicone. Se necessario pulire le superfici porose smerigliandole, segandole o sabbiandole (con sabbia o acqua) o mediante abrasione meccanica. Pulire vetro o metalli con solvente, mentre per le plastiche apolari è necessaria una leggera sfiammatura superficiale (consultateci circa il procedimento di pulizia appropriato).

Per l'applicazione del mastice siliconico  non è richiesta mano di fondo su muratura, vetro, alluminio, acciaio, materiali acrilici, policarbonati e altri comuni supporti da costruzione.

Di norma, la profondità del sigillante non dovrà superare la metà della larghezza della giunzione. In nessun caso la profondità del sigillante dovrà essere maggiore della larghezza della giunzione (per una giunzione di 25 mm, la profondità del sigillante consigliata è di 10 mm). Per una prestazione ottimale, la profondità del sigillante non dovrà essere inferiore a 3 mm o superiore a 10 mm.